lunedì 11 giugno 2012

TOZZETTI BIANCHI

Oggi vi voglio proporre una ricetta di nonna Tilde, che poi sarebbe mia suocera. Questa ricetta, tipica del Lazio e dei Castelli Romani in particolare, esiste in molte versioni con e senza anice.





Ingredienti: 

400 gr. di farina 00
150 gr. di zucchero
250 gr. di nocciole
100 gr. di mandorle
2 uova
50 gr. di olio (di semi ma anche E. V. O.)
50 gr. di vino bianco
1/3 di bustina di lievito

Per la variante con l'anice, aggiungere all'impasto1 cucchiaio di semi di finocchio e mezzo bicchierino (10 ml circa) di sambuca o mistrà.

Procedimento:

Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo per ultime nocciole e mandorle intere. Amalgamare molto bene e formare dei filoncini. metterli in una teglia foderata con cartaforno e cuocerli a 200° per circa 10 minuti. Quando saranno tiepidi (altrimenti si sbriciolano), tagliarli a fettine e disporre i tozzetti di nuovo nella teglia. Infornarli di nuovo per circa 5-10 minuti. Ora finalmente sono pronti da gustare.

Con questa ricetta partecipo al contest di Le Leccornie di Danita Geografia in tavola: Ricette d'Italia


ma anche al contest-raccolta "L'Italia in Cucina" del blog Laura in cucina.

9 commenti:

  1. in effetti ogni regione, credo, abbia la sua variante di questi dolci. Anch'io li faccio ! Buoniiiiii...

    RispondiElimina
  2. Bè di base le ricette più o meno son le stesse, ma spostantosi anche di paese in paese c'è sempre qualche differenza di ingredienti...comunque su una cosa siamo tutti d'accordo...questi tozzetti che hai preparato sono ottimi :)

    RispondiElimina
  3. Certo, ogni regione ma anche ogni singolo paesino ha la sua versione! Il bello è che sono tutte buonissime!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Belinda! Grazie per la tua visita! I tozzetti sono sono buonissimi, io li adoro alla toscana con il vin santo!
    Gabry

    RispondiElimina
  5. Ciao Belinda!!! Sembrano ottimi questi "tozzetti" :)
    Ed è bellissimo vedere come di paese in paese cambino alcuni ingredienti..
    Complimenti ancora, a presto!!

    Giada
    http://sorbettoalimone.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. para mim eles estam perfeitos adoro amendoa mt bonitos e crocantes gostei mt bjs

    RispondiElimina
  7. Che buoni!!! Mi sbaglio o somigliano molto ai cantucci toscani??
    Grazie tante anche per questa ;-)

    RispondiElimina
  8. ciao
    ho trovato il tuo blog per caso e ne sono felice perchè vedo tante cose buone buone da oggi hai una fans in più se ti va vienimi a trovare ciao rosa

    RispondiElimina
  9. Effettivamente assomigliano anche ai cantucci toscani (che adoro... con e senza Vin Santo!), ma questi sono la versione laziale che si trova in tutti i panifici dei Castelli Romani (e credo anche nel resto del Lazio)!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...