lunedì 26 marzo 2012

PASTAFROLLA

Esistono molti tipi di pastafrolla. Variando la proporzione tra gli ingredienti, cambiano anche i risultati. Infatti se si aumenta il burro, la frolla sarà più friabile, aumentando lo zucchero, invece, sarà più croccante. L'importante è che gli ingerdienti siano tutti a temperatura ambiente. Negli anni, di ricette, ne ho provate tante ma questa è quella che mi piace di più! Si presta bene sia per le crostate che per i biscotti. L'ho elaborata in due versioni, classica e al cacao.





Ingredienti (per la pastafrolla classica):

200 gr. farina 00 (oppure 0)
60 gr. zucchero (anche a velo)
80 gr. burro (oppure margherina)
1 uovo (oppure 2 tuorli)
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

Ingredienti (per la pastafrolla al cacao):

200 gr. di farina 00 (oppure 0)
70 gr. di zucchero (anche a velo)
90 gr. di burro (oppure margherina)
20 gr. di cacao amaro
1 uovo (oppure 2 tuorli)
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

Procedimento:

Ovviamente la preparazione dei due tipi di folla è identico! Si procede così: Tagliare il burro a pezzettini piccoli piccoli, poi mettere tutti gli ingredienti, escluso l'uovo, in una capiente ciotola (o nella planetaria) e si lavorano molto velocemente per non scaldare la pasta. Per ultimo aggiungere l'uovo e amalgamare bene. Fare un panetto, avvolgerlo con la pellicola e metterlo in frigorifero per una mezzoretta almeno. Questo passaggio serve a raffreddare il grasso e a far perdere elasticità (acquisita con l'aggiunta dell'uovo) alla farina.
A questo punto si può procedere un due modi differenti per stenderla:


1) mettere la frolla in una teglia imburrata e infarinata (o rivestita di cartaforno) e stenderla con le mani aiutandosi, eventualmente, con della cartaforno. In questa maniera la pasta risulta (una volta cotta) più morbida e friabile.



2) stendere la frolla col mattarello, aiutandosi con un foglio di cartaforno se necessario. Mettere la sfoglia nella teglia (già imburrata e infarinata o coperta da cartaforno). In questo caso la pastafrolla è più compatta e meno "frolla" e quindi ideale per i biscotti da ritagliare con gli appositi stampini.



La cottura va fatta in forno, preriscaldato a 180°, per circa una mezz'ora nel caso di una crostata, 10 - 15 minuti nel caso dei biscotti. 

3 commenti:

  1. Adoro la frolla e questa tua ricetta sembra davvero buona. Complimenti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...